Leggi l'informativa del Regolamento Europeo GDPR - Il sito utilizza cookies per una migliore e esperienza di navigazione

Paola Bonzi, in ricordo con gratitudine

È scomparsa venerdì 9 agosto 2019 Paola Bonzi, fondatrice nel 1984 e tutt’ora direttrice del primo Centro di aiuto alla vita con sede in un ospedale, la clinica Mangiagalli di Milano.

Perché ricordarla? Per la sua esistenza spesa totalmente nel servizio alla vita, un servizio concreto e vicino ai problemi reali delle persone: 22.633 i bambini salvati dall’aborto dal 1984, nell’ascolto vicino e affettuoso di madri e padri in difficoltà di fronte al concepimento di un figlio. Appassionata sostenitrice della vita indifesa, energica interlocutrice con le istituzioni laddove venivano negati i fondi per aiutare le madri, Paola Bonzi era stata tra i primi ad esigere l’ascolto delle voci che si opponevano al varo dell’aborto: non con slogan o sbandieramenti di piazza ma nella ricerca di iniziative pratiche per tutelare la vita nascente come fu appunto il CAV della Mangiagalli.

Testimoniò la sua esperienza anche con i suoi libri, tra i quali ricordiamo Per un bambino (Europa Ed.) e Oggi è nata una mamma. Storie e sfide del Centro di aiuto alla vita “Mangiagalli” (San Paolo Ed.). Il suo impegno le valse in seguito l'attribuzione dell’Ambrogino d’Oro (2013), l'onorificenza più importante del comune di Milano.

Fu persona capace di visione profonda e anticonformista, al punto di partecipare con Giuliano Ferrara e Claudio Risé alla simbolica avventura elettorale (persa in partenza ma proprio per questo significativa) della lista "Aborto? No grazie" (2008), sostenuta anche dai Maschi Selvatici.

Ripeteva spesso, lei cieca dall’età di vent’anni, che la sua luce era “ridare il sorriso alle mamme”. Una luce che si è accesa 22.633 volte e che continuerà ad accendersi nella sua eredità semplicemente umana e di impegno personale). Un modello da seguire, un esempio raro di dono di felicità agli altri, tra successi, insuccessi, prove dolorose e ostacoli che ha insegnato e ci insegna a superare.

Grazie. I Maschi Selvatici   

"Sono la madre di 18.000 bambini destinati a morire": La storia di Paola Bonzi (Tv2000.it)